Cheesecake alle Fragole come quella Americana…

Pubblicato il 16 luglio 2016 06.30 | Ultimo aggiornamento: 16 luglio 2016 01.52

Tags: , , , ,

 
una Signora cheesecake, una ricetta bilanciata dalla mia amica Michela Gullini, molto molto cremosa e delicata, a mio avviso uguale a quella originale (oserei dire, anche meglio). E’ una ricetta con l’utilizzo di diversi formaggi, vi possono sembrare eccessivi, ma è frutto di non pochi tentativi, al fine di ottenere gusto e consistenza come quella americana

R oma – Cheesecake alle Fragole come quella Americana….

La food blogger Antonietta Strube ci presenta una cheesecake davvero speciale… Ecco cosa ci racconta.

Vi presento una Signora cheesecake, una ricetta bilanciata dalla mia amica Michela Gullini, molto molto cremosa e delicata, a mio avviso uguale a quella originale (oserei dire, anche meglio).
E’ una ricetta con l’utilizzo di diversi formaggi, vi possono sembrare eccessivi, ma è frutto di non pochi tentativi, al fine di ottenere gusto e consistenza come quella americana, visto che i formaggi non sono come i nostri.

Tempo di preparazione:      2 ore

Grado di difficoltà (da 1 a 5):

Tortiera: a cerniera diametro 28 cm

Ingredienti:

Per la farcia:
170 g di ricotta di mucca
400 g philadephia allo yogurt
300 g di robiola
50 g yogurt greco ( Fage è meglio)
180 g di zucchero
185 g di panna al 35% di grassi minimo
4 uova medio/grandi
1 tuorlo
buccia grattugiata di un limone
1/2 bacca di vainiglia
2 cucchiai di fecola di patate
2 cucchiai di farina “00” (8.5 proteine è perfetta)

Per la base di biscotti:
250 g di biscotti Digestive
120 g di biscotti speculoos (o tutti digestive)
160 g di burro Lurpak
1 cucchiaino abbondante di miele
2 cucchiai e 1/2 di zucchero semolato
cannella ( Mezzo cm sulla punta di un cucchiaino

per rifinire:
200 g di Panna acida
1 cucchiaio di zucchero a velo

per guarnire:
350 g di fragole
100 g di zucchero
succo di 1/2 limone

Procedimento:
Raschiate i semini dalla bacca di vaniglia e uniteli alla panna, unire anche il baccello raschiato e la buccia del limone grattugiata. Lasciate in infusione per profumare, almeno per due ore.
Con un mixer riducete in polvere i biscotti, unite il burro morbidissimo, lo zucchero, il miele e la cannella.
Incastrate un foglio di carta forno al fondo di uno stampo a cerniera, imburrate generosamente le pareti poi rivestite con la pasta di biscotti, compreso i bordi, formando uno strato spesso almeno 1 cm sia per le pareti che per il fondo
Mettere a raffreddare in frigo per almeno mezz’ora (frigo a 5/6°C)

Accendere il forno a 160°C, statico.

Setacciare i formaggi con un colino a maglie fini (è indispensabile per avere la texture perfetta). In una ciotola di vetro procedete ad amalgamare robiola e philadelphia poi, unite la ricotta e con una spatola amalgamatela al composto, infine aggiungete lo yogurt, a questo punto inserite lo zucchero e poi il tuorlo, amalgamando il tutto senza mai inglobare aria..
In un piatto, sbattete, senza incorporare aria, un uovo x volta, versatelo nel composto principale. Continuate così, con un uovo alla volta, senza aggiungere mai il successivo se il precedente non è ben miscelato ai formaggi.
Unite la panna aromatizzata, infine la maizena e la farina setacciate.
Quando tutto è mescolato bene prelevare lo stampo dal frigo e poggiarlo su una teglia da forno di diametro maggiore (almeno 32) per evitare di sporcare tutto il forno, versate la crema nel guscio (una volta composta la torta non dovranno essere fatti movimenti bruschi o sussultori) .

Infornate, nel forno acceso in precedenza e arrivato a temperatura. Importante, accendere quando iniziate a lavorare e non infornate se non avete raggiunto i 160°C da almeno 5 minuti.
Cuocete per 55-60 minuti a forno statico. E’ cotta quando, muovendola leggermente, la superficie sarà stabile tranne il centro che dovrà tremolare un pò.
Infilate un cucchiaio di legno nel forno e lasciate uscire l’aria. Dopo cinque minuti, estraete la grata del forno delicatamente e infilate la punta di un coltello lungo il bordo della torta per 1 cm al massimo e fatelo passare delicatamente tra la parete della torta e la parete dello stampo (questo per staccare la costa ed evitare che raffreddando la torta si restringa e la superficie si spacchi).
Far raffreddare in forno con lo sportello aperto.
Quando è tiepida, mescolare lo zucchero a velo con la panna acida, distribuire sulla superficie del dolce, infornare di nuovo a 160°C per una decina di minuti, deve iniziare a colorire un pò. Fate attenzione a non fare scendere la panna acida tra la crosta e lo stampo, se vedete che è troppo bombata e non avete un po di argine di biscotto, lungo il bordo, adatto a contenere la panna acida lasciate stare, è buonissima anche senza, rovinarla sarebbe un peccato.
Far raffreddare poi mettere in frigo. Aspettare almeno un giorno prima di consumare.
Intanto preparate la salsa;
In una casseruola, tagliate le fragole a pezzettini, unite lo zucchero e il succo di limone filtrato, mescolate e ponete sul fuoco a fiamma viva per circa 5-6 min. o fino a quando non raggiunge la consistenza desiderata.
Versate la salsa sulla torta al momento di servire, in modo da sentire i due sapori ben distinti ( se vi piace potete metterla direttamente sulla torta anche il giorno prima).

Nota: tutti gli ingredienti per la crema devono essere a temperatura ambiente!!!

.

In collaborazione con il Gruppo Facebook “Quelli che non solo dolci”

Per saperne di più sul gruppo “Quelli che non solo dolci” clicca qui.

Se vuoi diventare anche tu un membro del gruppo clicca qui.

.

Chi è Antonietta Strube.

Mi chiamo Antonietta Strube, ho 41 anni, sono nata a Napoli e vivo a Roma. Descrivermi non è semplice, sono tutto e l’opposto di tutto e in cucina riesco ad esprimere al meglio il mio estro. La passione per la cucina, in particolare per i dolci è nata con me, da sempre adoro pasticciare, quando sono in cucina mi rilasso e riesco a ricaricarmi delle giuste energie per poi ripartire.
Potete trovare Antonietta nel suo Blog Molto Zucchero & Poco Sale

Altre ricette di Antonietta su Ladyblitz.

Amatriciana di Lampuga Scomposta
Crostata Morbida alle Fragole
Friggitelli Ripieni e Fritti

Antonietta Strube

Antonietta Strube

una Signora cheesecake, una ricetta bilanciata dalla mia amica Michela Gullini, molto molto cremosa e delicata, a mio avviso uguale a quella originale (oserei dire, anche meglio). E’ una ricetta con l’utilizzo di diversi formaggi, vi possono sembrare eccessivi, ma è frutto di non pochi tentativi, al fine di ottenere gusto e consistenza come quella americana

.

Link a Lady Kitchen