Buondì al Cioccolato per una colazione davvero golosa…

Pubblicato il 1 ottobre 2016 07.00 | Ultimo aggiornamento: 30 settembre 2016 21.48

Tags: , ,

 
Buondì al Cioccolato per una colazione davvero golosa...

R oma – Buondì al Cioccolato per una colazione davvero golosa…

Oggi Lory Di Stefano ci propone la più classica delle brioche da colazione per tutti gli italiani… Il mitico Buondì lanciato dalla Motta nel 1953 e chiamato così come augurio ad un’Italia che si risvegliava dalla guerra…  Ecco la ricetta della versione al Cioccolato 

I lievitati sono per me una passione, ho voluto quindi preparare la mia versione dei classici Buondì! Ripieni al cioccolato, alla marmellata oppure vuoti… ci regalano una fragranza ed un sapore tipici dei prodotti fatti in casa. Soffici e golosi, per bambini ed adulti superghiotti!! Li ho impastati con lievito madre, ma nella ricetta potrete leggere anche il procedimento con lievito di birra.
Tempo di preparazione.
1 ora circa  + tempo di lievitazione.

.

Difficoltà.
Media.

Ingredienti per 10 buondì.
150 g lievito madre (oppure il lievitino).
250 g farina manitoba.
250 g farina forte di tipo 1.
100 g zucchero.
60 g burro.
20 ml olio evo.
½ cucchiaino vaniglia.
100 ml acqua.
100 ml latte.
2 tuorli + 1 uovo intero.
Lievitino.
10 g lievito di birra.
70 ml acqua.
70 g farina.
Per la glassa.
10 g amido di mais o fecola.
35 g albumi.
40 g mandorle spellate.
35 g zucchero a velo.
Per spennellare.
1 tuorlo sbattuto con un po’ di latte.
granella di zucchero per coprire la glassa.

Procedimento.
iniziamo rinfrescando il lievito madre per due volte prima dell’utilizzo (una volta ogni 4 ore).
Per il lievitino.
Mescolare gli ingredienti e far raddoppiare di volume.
Una volta ottenuto il panetto lievitato, procedere con la preparazione dell’impasto.
Continuare.
Nel boccale della planetaria versare la farina, l’acqua, il latte, l’uovo intero e lo zucchero. Impastare fino ad ottenere un panetto sodo e ben aggrappato al gancio.
Unire i restanti tuorli uno alla volta ed aggiungere il secondo solo dopo che il primo è stato ben assorbito.
Inserire il sale, la vaniglia ed il burro freddo a pezzettini.
Impastare fin quando il burro è ben incorporato ed il panetto risulti morbido e poco appiccicoso; infine versare l’olio a filo, impastare ancora per un po’ e ribaltare il panetto su un piano da lavoro.
Fare 2 giri di pieghe e porre in una capiente ciotola, coperta con un piatto.
Dopo circa un’ora fare altri 2 giri di pieghe a fazzoletto come da foto.
Riporre nella ciotola, coprire con pellicola trasparente e far lievitare tutta la notte se usate il lievito madre, fino al raddoppio con il lievito di birra.
Trascorso il tempo necessario procedere con la pezzatura.
Dividere l’impasto ottenuto in 10 palline da circa 100 g l’una.
Procedere ancora con una serie di pieghe a fazzoletto, stendere il più possibile la pallina ed inserire il ripieno scelto. Io ne ho farciti 5 con cioccolato fondente spalmabile e 5 con marmellata di fragole. Volendo potrete lasciarli anche vuoti e farcirli una volta cotti.
Chiudere bene ogni fagottino per evitare la fuoriuscita del ripieno in cottura.
Porre ogni buondì negli appositi stampini da mini plumcake, con la chiusura verso il basso, precedentemente imburrato ed infarinato (se non li avete, ponete le brioche direttamente su una leccarda, coperta con carta da forno e distanziateli gli uni dagli altri con strisce di carta da forno piegate.
Farli lievitare nuovamente fino al raddoppio in forno con lucetta accesa.
Per la glassa.
Preparare infine la glassa, mettendo mandorle, zucchero a velo, amido di mais e albumi in un tritatutto. Ridurre in crema e far rassodare in frigo per un po.
Ripieno.
Una qualsiasi crema spalmabile al cioccolato.
Quando i buondì saranno lievitati al punto giusto, spennellarli con il tuorlo sbattuto con un po di latte e porre al centro di ognuno un cucchiaino di glassa.
Ricoprire la glassatura con granella di zucchero e cuocere le brioche in forno preriscaldato a 200°C per circa 20 minuti.

Consiglio.
nella preparazione dei buondì utilizzare gli ingredienti (uova, latte, acqua e burro) ben freddi di frigo. Non far scaldare l’impasto, altrimenti rischierete di gettare tutto per via della mancata lievitazione.
.

In collaborazione con il Gruppo Facebook “Quelli che non solo dolci” 

Per saperne di più sul gruppo “Quelli che non solo dolci” clicca qui.

Se vuoi diventare anche tu un membro del gruppo clicca qui.

.

Chi è Lory Di Stefano.

Il mio nome è Loredana Di Stefano, madre, moglie, impiegata e appassionata di cucina! In genere amo preparare ricette leggere con pochi grassi ed ingredienti semplici e genuini. Sono del parere che la buona riuscita di un piatto non debba essere legata all’utilizzo di grandi quantità di burro o olio, ma alla combinazione di ingredienti in grado di regalare morbidezza ad un dolce, fragranza ad un lievitato e sapore ad una portata!

Potete trovare Lory nel suo Blog “Le Mille e Una Torta di Dany&Lory

Altre ricette di Lory su Ladyblitz.

Torta delle Rose con Zucchine, Speck e Cipolla

Lory Di Stefano

Lory Di Stefano

.

Buondì al Cioccolato per una colazione davvero golosa...

Lory Di Stefano

.

Link a Lady Kitchen