“Amici” e “ballando con le stelle”: è caos. Si va in tribunale

Pubblicato il 29 marzo 2016 13.41 | Ultimo aggiornamento: 29 marzo 2016 13.41

Tags: , , ,

 
"Amici" e "ballando con le stelle": è caos. Si va in tribunale

R OMA – “Amici” e “ballando con le stelle”: caos e guerra social in tribunale. Il blog Trash Italiano ha infatti accusato la trasmissione di Gabriella Carlucci di “comprare voti”. Per la Procura di Roma questa accusa corrisponde però a diffamazione. E la Maria De Filippi si chiama fuori: “Io non c’entro”. La guerra per la popolarità, combattuta a colpi su share e poi di tweet tra Milly Carlucci e Maria De Filippi si è dunque trasformata in una battaglia legale tra le due conduttrici e la pagina Trash Italiano, un portale gestito da supporter proprio di Maria De Filippi, che nell’intera vicenda ovviamente non c’entra nulla.

Una guerra che prosegue da quasi un anno e che adesso si arricchisce con l’iscrizione nel registro degli indagati dei due gestori della pagina web. Secondo il sostituto procuratore Nadia Plastina, i due supporter avrebbero infatti diffamato Milly Carlucci.

A riportare la notizia è Il Tempo che scrive:

La guerra tra i programmi era partita lo scorso 25 maggio, in occasione del Premio regia televisiva su Rai1. Nell’ultima edizione era stato introdotto il premio Social Tv, che sarebbe stato assegnato in base agli hashtag scelti dagli utenti-spettatori. A contendersi la vittoria erano stati proprio ‘’Ballando con le stelle’’ e ‘’Amici’’. Ma la vittoria del programma condotto da Milly Carlucci era stata poi declassata a menzione a causa degli attacchi social dei due account, che accusavano la conduttrice di aver comprato dei tweet per guadagnarsi il primo posto.

Le accuse erano partite dalla pagina Facebook di Trash Italiano e dal profilo Twitter “defilippi_m” (probabilmente un fake), ‘’Complimenti a Ballando Rai che compra i tweet per vincere il Premio Tv Social’’.

Maria De Filippi era intervenuta sull’accaduto dichiarando di ‘’non essere la regista occulta di un bel niente. E tanto meno di essere indagata per questo tipo di accuse’’e di ‘’non avere profili personali, ufficiali, ufficiosi o fake su nessun social’’.

“Abbiamo fatto una querela contro ignoti perché c’era stato un attacco”, raccontava la Carlucci un mese fa:

“Nel fare la denuncia contro ignoti abbiamo scoperto che di tutte queste persone una era una persona reale, e invece 149 erano degli account fasulli. Cioè degli account senza una persona fisica dietro” – ha chiarito Milly Carlucci – “Quindi non abbiamo potuto far altro che fare una denuncia contro ignoti aspettando se mai Google ci dirà qual è l’identità che si nasconde dietro queste. Però uno degli account fasulli è un account che è un fake con il nome di Maria De Filippi. Non c’entra niente lei. Lei non ha nulla a che vedere con questa cosa“.

“Ho chiesto proprio l’altro giorno all’avvocato: ‘Ma perché hanno chiamato Maria De Filippi?’. E dice: ‘No, no, è un atto a tutela del personaggio, perché le verrà chiesto se lei è a conoscenza del fatto che c’è qualcuno che usando il suo nome impropriamente è incappato in una querela” ha detto ancora la Carlucci per poi concludere: “Maria è un mito secondo me. Perché è una donna che ha saputo raccogliere nella sua vita una serie di ruoli, che sono quelli di autore, di capo progetto, di produttore, di presentatore naturalmente, anche dei suoi programmi, quindi ha fatto il percorso più tondo che si possa immaginare”.