Il tuo uomo è violento? 5 segnali che non devi sottovalutare

Pubblicato il 14 aprile 2016 15.51 | Ultimo aggiornamento: 14 aprile 2016 15.51

Tags:

 
Il tuo uomo è violento? 5 segnali che non devi sottovalutare

I l tuo uomo è violento? 5 segnali per capirlo. Non tutte le donne riescono a distinguere l’amore giusto da quello sbagliato. Le cronache degli ultimi tempi sono tristemente ricche di episodi di atroce violenza di cui le donne sono vittime, spesso inconsapevoli; nella maggior parte dei casi a malmenare, offendere e addirittura uccidere una donna è il suo compagno, l’uomo che dovrebbe amarla più di tutti, oppure un ex che non si rassegna.

Spesso non è facile, perché anche il marito, compagno, fidanzato più gentile e premuroso può trasformarsi in un mostro. Dovremmo sempre avere la consapevolezza della persona che abbiamo davanti. Ci sono tanti piccoli segnali che non bisogna sottovalutare (Interessante da questo punto di vista un video spagnolo di una campagna contro la violenza sulle donne). Poiché dunque i cosiddetti femminicidi raramente sono il frutto di un raptus, ma quasi sempre la conseguenza di una serie di abusi che le donne subiscono e accettano per diverse ragioni, cerchiamo di capire quali sono i segnali che dovrebbero mettere in allarme una donna circa la pericolosità del proprio uomo:

1)Gelosia estrema. Controlla continuamente il tuo cellulare e i tuoi social. Se vede qualcosa che non va, contatta senza il tuo permesso la persona che sospetta avere un rapporto particolare con te. Si presenta sotto casa sua e provoca una lite. Invade oltremodo la tua privacy e ti vieta di indossare alcuni abiti.

2)Ti fa sentire sempre in colpa. Vuoi uscire con le tue amiche? Lui ti dice che non lo ami abbastanza e che non ti importa niente della vostra relazione. Non ti permette di parlare liberamente al telefono con loro, ti fa continuamente segnali al fine di far interrompere la chiamata mettendoti in imbarazzo. Quando finisce, inizia a farti mille domande. Ti vergogni di lui quando uscite, perché sei consapevole che potrebbe farti fare brutte figure.

3)Reazioni esagerate, regali spropositati e progetti irrealizzabili. Vi conoscete da una settimana e lui ha già preso in affitto un appartamento per due. Pianifica la vostra relazione nel giro di qualche giorno dal vostro primo appuntamento. Non chiede il tuo parere, ti informa solo di ciò che passa nella sua mente. E’ così convinto di quello che dice che se provi a fargli capire il contrario ti dice che non capisci niente e devi solo fidarti di lui.

4)E’ aggressivo verbalmente e fisicamente. Un uomo che insulta, offende o alza le mani è una persona di cui non ci si dovrebbe affatto fidare; non si sta parlando certamente di una banale litigata, ma di tutti quei comportamenti, verbali e fisici, che mirano a schiacciare la partner e a metterla in una condizione di sudditanza e di paura. Ti ha picchiato una volta? Deve essere la prima e l’ultima. Non esistono seconde opportunità da questo punto di vista.

5)Considera le donne come esseri inferiori. “Non sei adatta per fare questo o quello…E’ inutile che ci provo”, questa la frase che può nascondersi dietro un potenziale uomo violento.