Amore on line: 5 regole da seguire per avere successo!

Pubblicato il 29 luglio 2016 09.00 | Ultimo aggiornamento: 28 luglio 2016 15.21

Tags:

 

R OMA – L’amore viaggia online soprattutto per gli adolescenti, e quando la storia finisce è sempre sullo smartphone che arriva la vendetta, che spesso diventa pornografica. A raccontarlo sono 7mila ragazzi dai 13 ai 18 anni in un’indagine dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza e Skuola.net. A raccontare di avere avuto un amore online è 1 ragazzo su 5. Di questi, il 60% è poi uscito allo scoperto incontrandosi di persona, ma per il 40% la storia è continuata in rete. E non è raro che nei momenti di passione ci si scambi paroline dolci ma anche piccanti, e magari non ci si tira indietro di fronte a richieste più hot del partner: il 6,5% ammette di scambiare foto o video che lo ritraggono in atteggiamenti molto intimi. Ma quando la storia finisce, la rabbia e l’orgoglio ferito fanno finire sul web quelle foto: si chiama revenge porn e altro non è che la vendetta messa in atto proprio dopo la chiusura di una storia. Ad averne subito la minaccia o la messa in atto vera e propria è il 5% dei ragazzi intervistati.

Irene Cao, autrice della trilogia eros “Io ti guardo, io ti sento, io ti voglio”, best seller, ha dettato le cinque regole dell’amore on line. ECCOLE:

  • REGOLA N. 1 Vietato mentire Siate veri. Soprattutto se puntate ad un incontro offline, non nascondetevi dietro inutili maschere. Raccontatevi con verità, solo così l’altro potrà davvero riconoscervi.
  • REGOLA N. 2 Usare eleganza e bon ton. Il lessico del corteggiamento online ha codici delicati. Per gli uomini: evitate il dirty talking e l’invio di selfie espliciti, se non volete ricevere subito un due di picche. Per le donne: giocate a sedurre con le parole, ricordando che spesso una frase non scritta o scritta a metà fa più di una scritta per intero.
  • REGOLA N. 3 Rispettare i tempi Bisogna imparare ad aspettare. Se l’altro non risponde subito a un vostro messaggio, non è detto che non ci sia interesse. Evitate di essere insistenti di prima battuta e gustatevi il tempo dell’attesa. Se entro 48 ore non arriva alcuna risposta, abbiate il coraggio di guardare altrove.
  • REGOLA N. 4 Giocare allo specchio È importante trovare una sinergia di comunicazione. Essere breve, se l’altro è breve. Non usare gli emoticon, se l’altro non li usa. Assicurarsi di aver letto bene, prima di rilanciare. E nel rilancio, puntare sul call-back humour.
  • REGOLA N. 5 Osare, ma con testa Prudenza e riservatezza in rete sono cautele che non permettono distrazioni. Anche se si è innamorati. Stare al gioco, solo se si conosce bene la persona con cui si sta interagendo. C’è sempre il rischio di cadere alle lusinghe dell’altro, assecondandone le richieste più spinte, senza esserne pienamente d’accordo, con la conseguenza di innescare imbarazzi e fraintendimenti. Ma non solo: la foto discinta, inviata per amore allo spasimante di oggi, può diventare ricatto o dileggio domani.