Victoria Beckham, la decisione sulla figlia Harper fa discutere

Pubblicato il 14 aprile 2017 12.40 | Ultimo aggiornamento: 14 aprile 2017 12.40

Tags:

 
Victoria Beckham, la decisione sulla figlia Harper fa discutere

N EW YORK – Victoria Beckham, la decisione sulla figlia Harper fa discutere. Quando sei la figlia di Victoria Beckham, forse, devi aspettartelo: l’ex Spice Girls ha in mente un progetto ben preciso per la piccola, che ha solo 5 anni. Un progetto che fa discutere i più. La signora Beckham vuole far diventare la piccola Harper un brand, esattamente come Victoria stessa. E siccome è meglio non rimandare mai a domani quello che si può fare oggi, secondo quando annunciato dall’ufficio stampa della stilista, la registrazione del nome della figlia linkato a una linea di prodotti (tra cui makeup, giocattoli e abitini), sarebbe già avvenuto.

Che vuol dire in pratica? Ebbene, che ufficialmente la famiglia Beckham ha già registrato i nomi di tutti i figli (Brooklyn, 18 anni, Romeo, 14, Cruz 12) e ora anche Harper che, a 5 anni, diventa il “marchio registrato più giovane tra le celebrity”. Da ora, quindi, tutti e quattro gli eredi Beckham fanno parte a tutti gli effetti del business di famiglia. Una decisione che ha sconvolto i fan della famiglia più famosa d’Inghilterra in quanto è apparso a dir poco inopportuno far entrare nel business di famiglia una bimbetta di solo 5 anni. Eppure sembra che più che affari si tratta di “tutele”. Raggiunto dal Daily Mail, l’avvocato Olivier Bray ha spiegato:

«Ai fini del controllo della propria immagine, questa è una mossa sacrosanta. Il marchio di fabbrica potente come quello dei Beckham si regge su dinamiche complesse, hanno gli occhi del mondo intero puntato su di loro, e soprattutto oggi, in tempo in cui manipolare attraverso il web o i social network è semplicissimo, marcare il territorio è quasi un obbligo. Soprattutto se sono coinvolti minori, come Harper in questo caso».