Vasco Rossi all’ospedale. Ecco perché FOTO

Pubblicato il 21 gennaio 2016 10.36 | Ultimo aggiornamento: 21 gennaio 2016 10.36

Tags: , ,

 
Vasco Rossi all'ospedale3

B OLOGNA – Vasco Rossi visita ospedale pediatrico a Bologna. “Con i bambini ho un rapporto fantastico. I bambini sono stupendi, e sono molto più seri di noi”.  Incontrarli “è una cosa che fa soprattutto molto bene a me, perché quando mi trovo in queste situazioni mi rendo conto che i tanti problemi che abbiamo per la testa sono delle sciocchezze”.

Così Vasco Rossi all’ingresso dell’Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna, dove nel pomeriggio di mercoledì 20 gennaio si è recato insieme al leader degli Stadio, Gaetano Curreri, per far visita ai piccoli pazienti nell’ambito di ‘Star-Therapy’, iniziativa promossa dalla onlus Ansabbio e giunta alla 21 esima edizione. Il Blasco e Curreri hanno fatto un giro in alcuni reparti dell’ospedale, accompagnati dal personale medico e dai volontari dell’associazione, salutando i degenti e regalando abbracci, sorrisi e foto ricordo. A chi, prima di entrare, gli ha chiesto cosa avrebbe detto ai bambini, Vasco ha risposto: “Che gli voglio bene” (le foto Ansa alla fine del pezzo).

Il cantante sulle scene oramai da 35  anni è ancora molto popolare. Basti pensare che i concerti allo Stadio Olimpico di Roma inizialmente previsti per il 22 e 23 giugno sono raddoppiati con altre due date, precisamente il 26 e 27 dello stesso mese. In tutto sono quattro concerti consecutivi all’Olimpico: un record che nessuno prima di Vasco ha tentato, neanche lo stesso rocker che nel 2014 si era fermato a tre (25 26 e 30 giugno).

Immagine 1 di 8
  • Vasco Rossi all'ospedale8
  • VASCO ROSSI AL RIZZOLI DI BOLOGNA COME ‘MEDICO DEL SORRISO’. Vasco Rossi in camice bianco all’istituto ortopedico Rizzoli di Bologna per una visita organizzata dall’Ansabbio,l’associazione di beneficenza che porta gli artisti ad esibirsi all’interno delle strutture ospedaliere per alleviare le sofferenze dei piccoli degenti.A dx Dario Cirrone responsabile dell’associazione.
    NUCCI/BENVENUTI/ANSA

Immagine 1 di 8