Tess Holliday, modella obesa insultata sui social. Lei risponde

Pubblicato il 17 luglio 2015 17.20 | Ultimo aggiornamento: 17 luglio 2015 17.20

Tags:

di Redazione Ladyblitz
 

L OS ANGELES – Tess Holliday è una modella ma non risponde esattamente alla categoria “curvy”, ovvero formosa. Tess è infatti una giovane donna decisamente obesa e, a suo dire, felice di esserlo. Dai social network incoraggia le donne ad accettare il proprio corpo, ma non tutti la apprezzano, anzi. Molti se la prendono con lei perché in sostanza difende uno stile di vita malsano. L’obesità, ovviamente, provoca una serie di problemi di salute: diabete, malattie cardiache, rischio maggiore di sviluppare tumori, e dei problemi correlati, problemi alla colonna vertebrale, alle giunture. Alcuni però arrivano a insultarla e a mancarle di rispetto, come dimostra qualche commento su Instagram:

“Odio questa str…. È okay essere un po’ sovrappeso…si può essere lo stesso forti e in salute. Ma non si può essere obesi a quei livelli e sani. Queste persone ci prendono in giro, rappresentando un peso per il sistema in cui tutti gli altri devono pagare i loro costi medici causati da problemi autoindotti, poi richiedono lo status di disabili, come se l’obesità fosse una sorta di infortunio che subiscono”.

“Non ho problemi con persone un po’ in sovrappeso. Siate grassi quanto vi pare… È la vostra vita quella che state sprecando. Ma NON fate finta che sia normale o sano e non fuorviate persone più giovani e vulnerabili solo per non dover soffrire da soli (…) “Questa stronza assomiglia a dieci pacchetti di gomme masticati infilati in un copri dito. Pensi che sia sexy e degno di ammirazione? Bene, muori lentamente e smetti di dire a donne giovani che possono marcire grasse e orgogliose insieme a te perché è “segno di forza”. Non è orgoglio e non è femminismo. È incentivare una vita piena di malattie”.

Lei ha risposto così:

“Cari critici: prendere in giro il mio corpo non vi renderà mai una persona migliore. Non riempirà mai il vuoto che sentite dentro di voi né i problemi che avete con la vostra immagine riflessa nello specchio. Il problema vero non è che io sono grassa, o che io porti la taglia che porto, è che voi siete spaventati di vedere qualcuno che è felice E grasso. Non ho bisogno di essere “aggiustata” perché non sono io quella che sono rotta. La storia ha dimostrato che l’odio non è mai la risposta…Chiudete la vostra bocca e aprite il vostro cuore”.