Taylor Swift: “Con Calvin Harris è una relazione magica”

Pubblicato il 15 aprile 2016 17.05 | Ultimo aggiornamento: 15 aprile 2016 17.05

Tags:

 
Taylor Swift e Calvin Harris si sposano? L'ultimo gossip

L OS ANGELES – Taylor Swift ha parlato del suo legame, più solido che mai, con il fidanzato Calvin Harris. In un’intervista ha detto:

“Voglio solo prendere le cose come vengono – ha detto la cantante – al momento sto vivendo una relazione davvero magica. Voglio che resti una cosa nostra, una cosa privata, è l’unica cosa della mia vita che voglio davvero tenere alla larga dai riflettori”.

Taylor ha anche parlato del suo rapporto con i media e con le numerose bufale che la vedono protagonista.

“Ci sono persone che dicono delle cose davvero orribili sul mio conto, così ho imparato a dare il giusto peso alle cose. Ci sono tanti modi molto semplici per mettere a tacere un rumor. Se qualcuno dice che sei incinta, il modo migliore per smentirlo è continuare a non essere incinta e non avere un bambino. Se qualcuno dice che hai delle amicizie false, lo smentisco portando avanti i miei affetti”.

Secondo quanto riportato da Cosmopolitan, la cantante e il dj potrebbero presto fare il grande passo. Per festeggiare il primo anni di relazione, la coppia è volata al mare. A testimonianza della fuga romantica, sui loro social è comparsa una bella foto in cui si baciavano in spiaggia. Il primo anniversario è stato il 6 marzo scorso. Data che la coppia ha inciso su un prezioso ciondolo a cuore che si è regalata. “È stato facile”, ha scritto lui, per ricordare il primo anno d’amore. “Sono follemente felice”, aveva detto lei alle amiche, quando tutto stava iniziando. E oggi probabilmente lo è ancora di più. Nel corso di un’intervista con Io Donna, Taylor Swift ha parlato della sua carriera. Alla domanda

“A 15 anni ha composto il suo primo album e da allora ha scritto tutte le sue canzoni.
Sono il diario della mia vita. Quando ho cominciato non avevo granché vita sociale, a scuola mi sentivo a disagio, ero un po’ isolata. Se non ero invitata a una bella festa scrivevo quel che provavo su un pezzo di carta con una canzone. Il mio modo di lavorare non è cambiato molto. In tutti questi anni, scrivere mi ha aiutato ad affrontare momenti di abbandono, a esprimere gioia, a cantare l’amore, a curare il mal d’amore”.

Poi ancora: “Lei è bella, famosa, ricca, intelligente e ha un gran talento. I ragazzi non si sentono intimiditi?
(Ride). Ne potremmo parlare per ore. È uno degli inconvenienti della vita che ho sempre sognato. Come sentir dire cose incredibili su di me, o vedere che molti usano i miei momenti difficili per riderci su. Ma ne vale la pena. Sì, ci sono cose che mi fanno soffrire ma solo il pensiero di lagnarmi mi irrita. Mi dica lei: in fondo, di che cosa mi posso lamentare?”.