Susan Sarandon a Ragusa: incontra suoi parenti

Pubblicato il 14 giugno 2016 16.02 | Ultimo aggiornamento: 14 giugno 2016 16.03

Tags:

 
Susan Sarandon a Ragusa: incontra suoi parenti

S usan Sarandon a Ragusa: incontra suoi parenti. Ospite in questi giorni del Taormina Film Festival dove ha presentato il suo ultimo film ‘The Meddler‘, con la regia di Lorene Scafaria, dove interpreta il ruolo di protagonista, l’attrice americana ha fatto una capatina a Ragusa, città che ha dato i natali al nonno materno, con una visita ai suoi parenti e alla tomba della sua famiglia nel locale cimitero. Una visita privata che ha portato Sarandon nei luoghi della memoria familiare: dalla casa natale del nonno Giuseppe Criscione, nel centro storico di Ragusa, al cimitero. Poi una passeggiata nel cuore storico di Ragusa Ibla per assaggiare un gelato e posare per qualche foto con alcuni suoi estimatori. Susan Sarandon era stata a Ragusa dieci anni fa nell’agosto del 2006 quando era stata insignita del Premio ‘Ragusani nel Mondo’ proprio per le radici iblee della sua famiglia. Non è mancata la parentesi politica sulle elezioni americane:

“Se la Clinton fosse candidata ufficiale democratica alle presidenziali Usa, io non la voterò perché non rappresenta le cose in cui credo. Se fossi repubblicana la voterei e alla fine sarà così, molti democratici non la sosterranno” ha detto Susan Sarandon durante la master class del TaoFilmFest dove ha presentato fuori concorso The Meddler. E sempre l’attrice:

“Sul fronte delle elezioni stanno uscendo fuori tanti brogli elettorali e cause legali riguardo l’esito di queste primarie. Certo dietro Hillary Clinton c’è una potentissima macchina da guerra e non so se tutte queste cose riusciranno a fermare la sua avanzata. La Clinton poi – ha concluso la Sarandon – ha avuto fondi anche dai repubblicani e molti di quelli che sono favorevoli alla guerra sono al suo fianco”.