Spice Girl, ex agente rivela: “Victoria Beckham era a disagio”

Pubblicato il 29 aprile 2016 12.36 | Ultimo aggiornamento: 29 aprile 2016 12.36

Tags: ,

 
Spice Girl: "Wannabe" compie 20 anni

Spice Girl, parla l’ex agente del gruppo, Simon Fuller, intervenuto nel corso dei Business Innovation Awards di Los Angeles. L’uomo ha svelato che la stilista non sarebbe stata felice della sua vita da popstar. Nelle Spice Girls, secondo lui, Victoria Beckham si sarebbe sempre sentita a disagio. Ecco perché ha deciso di mollare il mondo della musica per una carriera nella moda. Secondo qaunto riportato da Fanpage, di lei ha detto:

“Si è sempre sentita a disagio. Anche se con le Spice Girls si divertiva molto e faceva parte della band più famosa del mondo, non si sentiva a suo agio”. Fuller segue l’ex Spice Girl sin da quando era minorenne. Spiega: “Cantava e ballava abbastanza bene, ma continuava a sentirsi a disagio”. Questo è il motivo per cui dopo aver tentato la carriera da solista, è arrivata a capire che la musica non faceva per lei ed era un altro il mondo in cui avrebbe potuto affermarsi, ovvero la moda.

“Quando le Spice Girls si sono sciolte, aveva alcune canzoni da solista ma non era felice. Mi disse: ‘Simon, non voglio più fare musica’. Mi chiese, poi, cosa avrebbe dovuto fare. Per me la situazione era chiara. Conoscevo Victoria da quando aveva solo 18 anni e i vestiti sono sempre stati la sua passione. È stata nominata Posh Spice perché indossava sempre il più bel vestito e sapeva tutto di moda. Le ho detto ‘Tu devi occuparti di moda, dovresti fare la stilista’.”

Qualcuno, pur considerando Victoria un’ottima atleta e ginnasta, ha voluto vederci un uso troppo sconsiderato di Photoshop: la gamba destra sembra staccata dal corpo.  Ma è anche possibile, e per molti più probabile, che la camicia bianca della Beckham stia coprendo parte della coscia, mescolandosi allo sfondo grigio. Fatto sta che lo scatto ha provocato non poche polemiche (Guarda la foto).