Martina Stoessel (Violetta), il dettaglio imbarazzante che emerge dal suo passato

Pubblicato il 4 giugno 2015 16.32 | Ultimo aggiornamento: 4 giugno 2015 16.53

Tags: ,

di Redazione LadyBlitz
 
Martina Stoessel (Violetta), il dettaglio imbarazzante che emerge dal suo passato

B UENOS AIRES – Martina Stoessel (Violetta), un dettaglio imbarazzante emerge dal suo passato: si succhiava il dito fino a quando aveva 11 anni. Secondo quanto riportato dal sito Eldiario24.com, la cantante, nel corso di un’intervista avrebbe rivelato che ha usato il biberon fino ai 7 anni e ha detto addio al vizio di succhiare il pollice dopo i 10 anni. L’attrice ha reso noti anche altri dettagli della sua infanzia: “Mi ricordo che mamma mi cucinava la pasta e io non volevo mangiarla”. Tini ha anche ammesso di essere stata una bimba mammona. D’altra parte Violetta non ha mai negato l’importanza della sua famiglia, che l’ha sempre supportata nella sua vita privata e lavorativa. Della sua esperienza sul set la Stoessel ha spiegato:

“Ho iniziato quando avevo 13-14 anni. Fondamentalmente quello che so lo devo a lei, a stare davanti a una telecamera, come agire, essere sul palco, a fare quello che ho sempre amato, il cantare e danzare, e dedicarmi a ciò che amo. Tutto questo mi ha dato”. E poi ancora:  “Abbiamo creato un precedente per un’intera generazione, abbiamo trasmesso messaggi d’amore, d’affetto verso la famiglia e gli amici, di perdono, etc. In ogni caso si tratta di una responsabilità”. FOTO LA PRESSE.

Immagine 1 di 20
  • Violetta, Martina Stroessel, a Monaco di Baviera FOTO

Immagine 1 di 20