Lory Del Santo: “Donald Trump, sarei First Lady ora se…”

Pubblicato il 10 novembre 2016 16.59 | Ultimo aggiornamento: 10 novembre 2016 16.59

Tags: ,

 
lory_del_santo

R OMA – Lory Del Santo la dice grossa: “Potrei essere first lady se…”. Il riferimento è a una sua antica conoscenza con Donald Trump, appena eletto presidente degli Stati Uniti. “Andai a cena con Donald Trump ma poi gli dissi no. A quest’ora sarei first lady”, dice oggi con un pizzico di rammarico la Del Santo a Un giorno da pecora.

L’episiodio è avvenuto quando viveva negli Usa: “Incontrai Trump in ascensore, nella sua Trump Tower. E gli lasciai il mio numero”, ha spiegato la Del Santo. Poi Trump la richiamò: “Io ero da un amico che stava ristrutturando casa, lui mi chiamò e mi disse: ‘Dove sei? Ti raggiungo’. Anzi mi disse ‘Hello, I’m Donald!’”.

La Del Santo prosegue col racconto: “Gli dissi che in quel momento ero nel bel mezzo di un cantiere, sporca, e forse non era il caso di vederci. Lui disse che non gli importava, mi raggiunse, venne scambiato dagli operai per mio marito e si sorbì la relazione sui lavori in corso. Dopo andammo a cena insieme. In un bellissimo ristorante. A Park Avenue, in un ristorante antico. Fu una cena non troppo lunga, piuttosto veloce. Era la terza volta che ci vedevamo, e di solito in questi casi è il momento di concludere. Era chiaro che lui fosse interessato, ma i signori non ti mettono le mani addosso. Ma alla fine io non me la sono sentita, il giorno dopo dovevo partire… e sono andata a casa”.