Justin Bieber e la fan accanita! Ecco cosa ha fatto per lui

Pubblicato il 3 agosto 2016 12.57 | Ultimo aggiornamento: 3 agosto 2016 12.57

Tags:

 
Justin Bieber e la fan accanita! Ecco cosa ha fatto per lui

L OS ANGELES – Justin Bieber e la fan accanita! Ecco cosa ha fatto per lui. Una giovane ragazza ha pensato di sostare ben 23 ore davanti alla villa del cantante canadese, in California. Perché? Voleva rendere il suo 18esimo compleanno speciale, incontrando la star preferita. Una vera prova d’amore. A nulla è servito l’intervento delle guardie del corpo del cantante e della polizia, perché la giovane si trovava in una strada pubblica di Burbank. Dunque, nessuno poteva costringerla ad andarsene, E così è stato, è rimasta. Come si legge su GossipBlog

“Tutto è bene quel che finisce bene, però, perché a detta di TMZ lo stesso Bieber, allertato della situazione, avrebbe accettato di incontrare la ragazzina, per oltre 12 ore rimasta al suo posto. Niente selfie ricordo per lei visto il divieto assoluto imposto dalla popstar ma un abbraccio e un incontro da portare nel cuore per chissà quanto tempo”.

ustin Bieber potrebbe infatti dire addio a milioni di fan americani. Il motivo è semplice: ha rinunciato a un cachet di 5 milioni di dollari offerti dal team di Donald Trump al cantante per uno show di 45 minuti. Un concerto che “nulla avrebbe avuto a che fare con la politica”, hanno specificato i collaboratori del candidato repubblicano all’elezione presidenziale made in Usa. Lo riporta il sito tmz.com. A quanto pare però, dietro al no di Justin Bieber, ci sarebbe in realtà il suo agente, agguerrito sostenitore di Hillary Clinton. Forse i fan repubblicani abbandoneranno il loro idolo? E’ lecito ipotizzarlo.

Secondo quanto riportato dal settimanale Oggi, per concedere una visita nel suo backstage durante un concerto, Justin Biber chiede cifre incredibili. Come si legge sulla rivista:

“chiede 1700 euro per una visita nel backstage del concerto, un piccolo dono e un’opportunità di foto. Recentemente Justin Bieber ha lasciato in lacrime decine di fan per aver cancellato all’ultimo minuto gli appuntamenti già prenotati e pagati. ‘Mi riempio così tanto dell’energia spirituale di altre persone che alla fine mi sento esausto e infelice’, si è giustificato.Già nel 2013 a Londra aveva fatto attendere gli amministratori per due ore per poi restare con loro solo una manciata di secondi necessari per scattare qualche foto”.