George Clooney: “Per Hillary Clinton raccolta cifra oscena”

Pubblicato il 19 aprile 2016 12.06 | Ultimo aggiornamento: 19 aprile 2016 12.06

Tags:

 

R OMA –  Fino a 353mila dollari per una cena da George Clooney? “Sì, sono cifre oscene”. Lo ha affermato lo stesso attore hollywoodiano che venerdì e sabato ha ospitato a San Francisco e a Los Angeles due eventi di raccolta fondi a favore della candidata per la nomination democratica Hillary Clinton dove si è appunto arrivato a donare 353mila dollari per coppia, fatto che ha scatenato la protesta del ‘fronte Sanders’ con il senatore del Vermont che è tornato a puntare il dito contro la politica fatta con i miliardi e dimostranti che hanno manifestato davanti alle sedi dei due eventi.

E Clooney sembra d’accordo. In una intervista l’attore ha infatti affermato che i dimostranti “hanno assolutamente ragione. E’ una cifra oscena. E’ ridicolo che ci debbano essere tutti questi soldi in politica. Sono completamente d’accordo”.

Nei giorni scorsi Bernie Sanders ha lanciato uno spot elettorale in cui sottolinea che la donazione media per la sua campagna è pari a 27 dollari e ribadisce il suo messaggio contro i “milionari in politica”.

A Clooney non manca certo il denaro e le buone notizie in questo campo non gli mancano davvero. L’attore americano si è visto riconoscere dalla seconda corte d’appello civile di Milano un risarcimento per un totale di 80 mila euro per la pubblicazione, nell’agosto 2009, sui settimanali di gossip ‘Novella 2000’ e ‘Chi’ di una serie di foto che lo ritraevano  assieme all’allora sua fidanzata Elisabetta Canalis – anche durante “scambi di tenerezze” –  e  con alcuni amici, nel giardino di Villa Oleandra, sul lago di Como. Foto pubblicate senza il consenso della star di Hollywood.