Enrico Brignano: “Flora Canto? Figlio sì, ma matrimonio…”

Pubblicato il 23 giugno 2016 11.56 | Ultimo aggiornamento: 23 giugno 2016 11.56

Tags: ,

 

R OMA – Enrico Brignano confessa: “Ho dedicato parte della mia vita al successo, ora voglio un figlio con Flora“. L’attore romano, 50 anni da poche settimane, si racconta a Vanity Fair, mettendo in chiaro il suo desiderio di paternità. Più lontana l’idea del matrimonio con Flora Canto: “E’ spossante, la prenotazione della chiesa, la scelta delle posate…”.

“Ogni anno dalle fotografie scompare un parente, una persona vicina. E il proprio dna va lasciato. Un figlio può allungarti la vita. Io ho dedicato gran parte della mia al successo, ora credo di averlo raggiunto, e quindi si può fare […] Con Flora ci pensiamo seriamente. Diciamo che le pratiche psicologiche sono assolte”.

“Magari uno a 50 anni si mette meno in ginocchio a giocare, ma sicuramente è più maturo che a 20. Mio padre era più irascibile con mio fratello, che ha 6 anni più di me, meno disposto al dialogo. Un figlio ha bisogno non solo di un padre forte, ma anche di un padre saggio”.

Brignano quindi non fa distinzioni tra le preferenze per il sesso di un eventuale figlio con la sua Flora Canto, ex di Uomini e Donne che proprio qualche settimana fa aveva affermato in un’intervista di volere un figlio insieme all’attore, preferirebbe un maschietto, una femminuccia è sostanzialmente uguale. Poi non manca di dire la sua sull’adozione: “Mi immaginavo con figli miei. Ma che colpa hanno i bambini se hanno perso i genitori per una catastrofe, un Paese sofferente, una malattia?”.

L’attore si è già sposato una volta e su questo punto, quello di un eventuale matrimonio con Flora Canto, è più scettico: “Non lo so. Il matrimonio è spossante: la prenotazione della chiesa, la scelta delle posate… Lavori ma devi trovare il tempo per il catechismo, le prove, il meno: ci vuole coraggio. Così, la felicità dell’abito bianco è appannata dall’abbinamento dei parenti a tavola”.