David Bowie, album numero 1 negli Usa: non gli era mai riuscito

Pubblicato il 19 gennaio 2016 12.04 | Ultimo aggiornamento: 19 gennaio 2016 10.14

Tags:

 
David Bowie Fashion Icon: il saluto di Scostumista FOTO

N EW YORK – Un primato che non gli era mai riuscito in vita: l’ultimo album di David Bowie, Blackstar, è al numero uno della Billboard 200, la classifica americana dei più popolari album della settimana in base alle vendite al dettaglio e su internet.

Secondo gli esperti la morte del Duca Bianco per cancro avvenuta il 10 gennaio, due giorni dopo l’uscita dell’album, ha sicuramente contribuito a spingere gli appassionati della star a comprare uno dei suoi dischi, tanto che ci sono altri altri suoi nove album nella Billboard 200. Tra questi, due sono nella top 40: la greatest hits Best of Bowie, al numero quattro, e The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars, al numero 21.

Bowie ha riscosso in carriera un enorme successo soprattutto in Gran Bretagna e in Europa. Negli Usa invece i suoi grandi successi si sono fermati e non hanno raggiunto la vetta della classifica. Ne è un esempio l’album Heroes del 1975 che si è fermato addirittura alla 35esima postazione negli Usa. Una canzone successiva, molto più commerciale, come Let’s dance (1983) non è andata oltre la quinta casella della classifica. Altri tempi: all’epoca essere al numero 1 significava aver venduto un milione di copie. Oggi invece Blackstar, ultimo album di Bowie, è primo con 180mila copie vendute.