Cara Delevingne diventa scrittrice: dalla moda ai libri con “Mirror, Mirror”

Pubblicato il 15 marzo 2017 11.37 | Ultimo aggiornamento: 15 marzo 2017 11.37

Tags:

 
Cara Delevingne diventa scrittrice: dalla moda ai libri

L ONDRA – Dalla moda ai libri. L’ex top model britannica Cara Delevigne, che aveva lasciato le sfilate per fare l’attrice a tempo pieno, esordisce come scrittrice con un romanzo dal titolo ‘Mirror, Mirror’, realizzato a quattro mani con l’autrice di bestseller Rowan Coleman. Si tratta di una storia con sfondo noir su un gruppo di teenager e una morte che sconvolge la loro vita. La fatica letteraria della 24enne Cara sarà nelle librerie il 5 ottobre. La top model per festeggiare ha pubblicato entusiasta sul suo profilo Instagram un’immagine che la ritrae col manoscritto, spiegando che l’opera vuole esplorare i temi della scoperta interiore e come cambiano le relazioni tra gli adolescenti. Intanto prosegue a pieno ritmo con il cinema: è la coprotagonista con Amber Heard di London Fields diretto da Mathew Cullen ed è la star del nuovo atteso film di Luc Besson Valerian e la città dei mille pianeti.

In un’intervista a The Times del 2015, Cara Delevingne ha parlato di quel mondo della moda che, a quanto pare, le è stato cucito addosso ma che non è della sua taglia:

“Non lavorerò mai più nella moda. Non mi sono sentita cresciuta come essere umano, e ho dimenticato quanto fossi giovane. Mi sentivo vecchia. Sono arrivata a odiare il mio corpo, a rifiutarmi da sola. Quando sei una modella ti chiedono di posare in modo sexy, già in giovanissima età. È disgustoso. Io sono femminista e tutto ciò mi faceva male”.

Una notizia davvero incredibile visto che la fama di Cara come modella era pari a quella di Kate Moss. Ora, invece, Cara vuole dedicarsi al cinema. Un cambiamento più che legittimo visto che la modella è già apparsa, con successo, in alcuni film. Se non fosse che la scelta è stata dettata anche (e soprattutto) da una critica spietata a quel mondo che l’ha resa celebre. La vita sotto i riflettori, ha rivelato ancora la modella, non è stata poi tanto piacevole: “È come lottare e volare per mesi, sempre sul filo del rasoio, ma è anche una condizione mentale … Se odi te stessa, il tuo corpo, la tua immagine, non può che peggiorare”.