Bosco Cobos: “Clemente Russo mi fa pena, istiga a bullismo”

Pubblicato il 16 novembre 2016 17.01 | Ultimo aggiornamento: 16 novembre 2016 17.01

Tags: ,

 
Clemente Russo, Orlando: "Espressione usata non si addice poliziotto"

R OMA – L’idea di chiamare “friariello” Bosco Cobos l’ha trovbata divertente solo Clemente Russo evidentemente. Il pugile napoletano, concorrente squalificato dal GF Vip, aveva soprannominato così il concorrente spagnolo, apertamente gay. Una mossa che il diretto interessato non ha ovviamente affatto gradito. Bosco Cobos, finito il reality, ha detto a Fanpage:

“Lui pronunciò quella parola e poi disse alle persone in Casa: “Non sa che cosa significa. Chiamiamolo friariello così quando uscirà dalla Casa tutta Italia lo chiamerà così”. Questa è una tremenda istigazione al bullismo e all’omofobia. Non so come il GF non l’abbia eliminato subito. Mi fa pena: avrebbe dovuto coltivare più la mente che i muscoli. Il suo è un problema culturale”.

E intanto emergono altri dettagli dalla vita dentro la casa del Gf Vip. Nelle settimane del reality si è favoleggiato parecchio circa un’intesa tra Alessia Macari e Stefano Bettarini. Ma niente da fare.

“Lui per me è uno zio”. La vincitrice del GF Vip, al settimanale Chi, smentisce qualsiasi interesse verso l’aitante ex calciatore. Bettarini ha infatti fascino, muscoli e fama di latin lover ma, davanti a una ragazza di 23 anni, può poco a quanto pare.

“Lui per me è uno zio. Non ci sarei mai andata a letto. Lui è un grande uomo, lo adoro. E poi la mia testa era rivolta a Ciaran Clark. L’ho conosciuto 5 anni fa a Tenerife. Abbiamo avuto un tira e molla, che oggi è al capolinea. Dopo il GF Vip ho detto stop”, ha detto Alessia. E ora che ha vinto, cosa desidera? “Sogno un cinepanettone, voglio fare la cantante, voglio fare tv, la showgirl anche in un programma sportivo. Voglio fa’ tutto”.