Whole 30, dieta migliore della Plank: meno 10 kg in 1 mese

Pubblicato il 5 maggio 2016 13.19 | Ultimo aggiornamento: 5 maggio 2016 13.19

Tags:

 
Whole 30, dieta migliore della Plank: meno 10 kg in 1 mese

R OMA – Whole 30, dieta migliore della Plank: meno 10 kg in 1 mese. Se nelle ultime settimane vi siete lasciti conquistare dalla dieta Plank, c’è una buona notizia per voi che porta il nome di Whole 30: questa dieta, infatti, sembra essere ancora meglio della Plank, fa perdere peso (tanto) e disintossica l’organismo. In solo 1 mese, 30 giorni di numero, direte addio ai chili di troppo. Attenzione, però, perché non sarà certo semplice. Sì perché se è vero che se seguita correttamente promette degli eccellenti risultati, è anche vero che basta un solo sgarro e si comincia da capo. Questa dieta è diventata popolarissima sui Social, anche per via delle varie strategie di mercato che le ruotano intorno (va detto che questa dieta è nata con la pubblicazione di un libro best seller), ma uno dei punti forti è il periodo limitato, con cui si possono ottenere grandi risultati con pochi sacrifici. Insomma, dopo aver letto queste righe avete proprio voglia di provarla? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

La dieta Whole 30 è stata inventata da due nutrizionisti americani, Melissa e Dallas Hartwig, come variante della dieta “paleo”. Il principio alla base di questo regime alimentare è che il nostro corpo non si sia adattato nel corso dei secoli al consumo di cibi troppo raffinati e industriali. Stiamo parlando di grano (farina bianca), zuccheri, legumi e latticini. Tutti assolutamente banditi. Per 30 giorni potrete mangiare solo frutta, carne, pesce e verdure. Grazie a questo regime alimentare la dieta permette, non solo una rilevante perdita di peso, ma anche la disintossicazione dell’organismo in soli 30 giorni. Questo perché secondo i nutrizionisti che l’hanno inventata, i cibi eliminati sarebbero i responsabili di una gran quantità di malattie (come il diabete o la celiachia). Se decidete di provarla, ecco un breve schema per approcciarvi alla Dieta Whole 30:

ALIMENTI NO: cereali di tutti i tipi, latte, latticini e formaggi, legumi e arachidi, zucchero inclusi dolcificanti, miele o sciroppo di agave, alcol. Tutti questi cibi vanno esclusi per trenta giorni, prodotti della soia, seitan.
ALIMENTI SI: frutta e verdura non lavorata, ovvero cucinata da voi, olio, burro chiarificato e ghee, uova, noci, mandorle, pistacchi e nocciole, carne e pesce (no a insaccati), tuberi (comprese patate), olive, farina di cocco, olio di cocco, latte di cocco, latte di mandorla senza zucchero o latte di noci e nocciole senza zucchero, burro di nocciole, burro di mandorle, cacao, avocado, aceto di vino ma non balsamico, sale integrale, maionese. Nessun alimento precotto, in lattina o in scatola. I piatti devono essere semplici, le ricette non elaborate.
SCHEMA TIPO
Colazione:
caffè o tè senza zucchero con latte di mandorle (senza alcun tipo di zucchero: lo trovare nei bio), due uova strapazzate in un cucchiaino di burro chiarificato, una coppa di mirtilli.
Spuntino: mezzo avocado o dieci nocciole, un bicchiere di succo d’arancia 100%.
Pranzo: una crema di verdure, bistecca con verdure a scelta cotte in olio e poco sale integrale, macedonia di frutta con semi oleosi e noci.
Spuntino: un tè, frutta a scelta.
Cena: pesce al vapore con verdure a scelta, una patata bollita e condita con un cucchiaio di maionese, una tisana senza zucchero.