Cistiti e vaginiti: che fastidio! Cure e rimedi naturali

Pubblicato il 24 luglio 2015 12.20 | Ultimo aggiornamento: 24 luglio 2015 12.20

Tags: , , ,

di Redazione LadyBlitz
 
Cistite, mangiare mirtilli aiuta a prevenirla ma...

R OMA – Cistiti e vaginiti: che fastidio! Cure e rimedi naturali. La cistite è un’infiammazione delle vescica molto diffusa fra le donne: secondo le ultime stime una donna su quattro tra i 20 e i 40 anni ne ha sofferto almeno una volta. La cistite nasce a causa dei batteri che risalgono le vie urinarie giungendo fino alla vescica formando l’infiammazione. Se vi capita di sentire dolore all’altezza del pube, il ventre un po’ gonfio, se avete lo stimolo a fare pipì spesso e sentite un bruciore, probabilmente si tratta proprio di cistite. La vaginite, invece, è l’infiammazione della vagina causata dalla formazione di funghi (candida vaginale) o batteri. Purtroppo contrarre queste infezioni non è difficile e capita spesso alle donne che nel corso della loro vita si ritrovano a combattere più volte queste fastidiose insidie.

Le cause di cistiti e vaginiti sono diverse: normalmente in vagina esistono diversi tipi di batteri che rendono l’ambiente acido e questa acidità protegge la vagina da patogeni e germi. Un’alimentazione non equilibrata, mancanza di riposo, assunzione di farmaci,  stress oppure un’infezione possono alterare questo ambiente.

Fortunatamente cistiti e vaginiti possono essere prevenute e curate. Nei casi meno gravi è importante fare attenzione a quello che si mangia e a quello che si beve. Innanzitutto è fondamentale bere molta acqua, almeno 2 litri al giorno. Per prevenire la cistite, inoltre, bisogna favorire quegli alimenti che alterano l’acidità delle vie urinarie rendendo molto difficile l’annidamento dei batteri. Per questo motivo sarebbe buona cosa introdurre nell’alimentazione quotidiana cibi come lo yogurt e la frutta acida (pompelmi o kiwi), ricchi di antiossidanti e vitamine. Il succo di mirtillo è molto utile contro la cistite perché previene la crescita di batteri: bere 3 bicchieri al giorno diluiti con acqua o succo di aloe. Il mirtillo è ottimo anche per la vaginite e si ottiene una sensazione di gran sollievo associandolo a bagni caldi o a impacchi di tè raffreddato in frigo. Le tisane sono un rimedio ideale contro la cistite perché agiscono come disinfettanti delle vie urinarie favorendo l’espulsione dell’urina e sono utili sia come prevenzione sia durante la manifestazione acuta. L’infuso di millefoglie, per esempio, è un ottimo rimedio naturale contro la cistite: mettere 1-2 cucchiai di erba secca in una tazza di acqua bollente e bere per 3 volte al giorno. In caso d’infezione in atto può essere utile assumere 400-500 mg di vitamina C 2 volte al giorno. Da evitare, invece, gli alimenti molto piccanti, il caffè, gli insaccati, le spezie e gli zuccheri raffinati.

In alcuni casi l’irritazione può essere accentuata da fattori esterni come la sabbia rimasta nel costume o da tessuti di intimo sintetici. Per questo motivo è fondamentale fare molta attenzione a scegliere sempre tessuti in cotone o seta. Sia in caso di cistite che di vaginite è bene eliminare per i primi giorni il sapone (ad esempio nel bagno caldo) in quanto rimuove gli oli naturali dal corpo indebolendo l’organismo.