Dieta del futuro? Quella dei bocconi