Alcalina, la dieta delle star: Uma Thurman, Kirsten Dunst…

Pubblicato il 20 gennaio 2016 10.00 | Ultimo aggiornamento: 19 gennaio 2016 11.32

Tags:

 
Alcalina, la dieta delle star: Uma Thurman, Kirsten Dunst...

R OMA – E’ seguita da star come Kirsten Dunst, Uma Thurman, Victoria Beckham e Jennifer Aniston. E’ una dieta che permette di disintossicare l’organismo, stimolare il metabolismo e ripristinare l’equilibrio tra cibi acidi e cibi alcalini, mantenendo al giusto livello il proprio pH naturale. Stiamo parlando, infatti della dieta alcalina. 

Nata oltre un secolo fa, la dieta alcalina sostiene che i cibi acidificanti producono una maggiore quantità di tossine, difficili da eliminare, che impediscono un buon assorbimento dei principi nutritivi. Dal momento che la tesi di questa dieta è che il nostro organismo sia programmato per funzionare al meglio quando si ha un pH neutro, il regime alimentare prevede di ristabilire questo equilibrio.

C0me spiega MarieClaire, l’obiettivo della dieta alcalina è di riuscire a mantenere quotidianamente il rapporto tra cibo alcalino e cibo acido a 2:1 (due parti di cibo alcalinizzante contro una parte acidificante).

Ma quali sono gli alimenti acidificanti? Innanzitutto le farine e gli zuccheri raffinati. Poi ci sono alcune proteine animali, come quelle di maiale, pollo, agnello, manzo e pesce. Sono cibi che acidificano anche i formaggi stagionati, l’aceto di vino, l’olio di mais, la margarina, i cibi in scatola, i dolci, il caffè, le bevande gassate e gli alcolici.

Ci sono poi degli alimenti mediamente acidificanti. Sono i legumi (come lenticchie, fagioli, ceci), i formaggi freschi, la frutta secca (in particolare gli anacardi, le arachidi e i pistacchi).

Gli alimenti alcalinizzanti, invece, sono diversi ortaggi come broccoli, cavoli e cavolfiori, spinaci, insalata, patate, patate dolci, germogli, barbabietole, cetrioli, banane, avocado, mango, anguria, papaya. Sono alcalinizzanti anche il basilico, l’aglio e le cipolle.

Ci sono poi dei cereali alcalinizzanti, come il grano saraceno, la quinoa (molto proteica), l’amaranto e il segale. Sono alcalinizzanti anche le mandorle, le erbe aromatiche, l’olio extra vergine di oliva spremuto a freddo, l’acqua minerale e le tisane.

Infine, ecco alcuni consigli per chi vuole seguire la dieta alcalina:

  1. meglio mangiare i cibi crudi prima delle 16-17, dal momento che si digeriscono più lentamente.
  2. Limitare il consumo di frutta, che impedisce un corretto assorbimento dei principi nutritivi, secondo questa dieta.
  3. Fare attività fisica per migliorare la circolazione del sangue e la respirazione.
  4. Cambiare l’aria negli ambienti in cui si vive, in casa e al lavoro.
  5. Avere nei propri ambienti piante e/o fiori.

(Nella foto Lapresse, Kirsten Dunst)