Licenziata per colpa del tatuaggio sulla mano: “E’ offensivo”

Pubblicato il 25 settembre 2015 14.04 | Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2015 14.08

Tags:

di Redazione LadyBlitz
 
Licenziata per colpa del tatuaggio sulla mano: "E' offensivo"

L ONDRA – Licenziata per colpa del tatuaggio sulla mano. Secondo quanto riportato dal DailyMail, Claire Shepherd, 27enne di Swansea (Galles, Regno Unito), ha perso il suo lavoro poco dopo essere stata assunta come addetta alle vendite. Colpa del suo tattoo sulla mano sinistra, che è impossibile da coprile anche con una maglia a manica lunga. La brutta notizia è arrivata solo mezz’ora dopo quella con cui le era stata comunicata l’assunzione. Davvero un duro colpo per Claire che ha deciso di sfogarsi su Facebook:

“Si prega di condividere. Ho avuto un nuovo lavoro oggi! E poi sono stata fatta fuori dopo mezz’ora….Ho fatto un’intervista telefonica oggi con Dee Set per un impiego come addetta alle vendite ed ero felice quando alla fine della telefonata mi hanno detto che avrei avuto il posto e avrei iniziato a partire dalla prossima settimana.
L’azienda poi mi ha mandato un’e-mail con il loro abito standard. Quando ho letto mi è preso un colpo perché dicevano che tutti i tatuaggi dovevano essere coperti in quanto suscettibili di recare offesa. Pensando che si trattasse di una vecchia mail standard e che il loro punto di vista era cambiato, ho mandato un’e-mail spiegando loro che avevo tatuaggi sulle mani e speravo che questo non pregiudicasse il mio nuovo lavoro.(…) Ero scioccata quando hanno risposto che non ci sarebbe stato più lavoro per me, perché non sarei stata in grado di coprire i miei tatuaggi(…) Io sono assolutamente disgustata. Vi prego di condividere se pensate che le persone non dovrebbero essere discriminato solo per i loro tatuaggi!”.

Immagine 1 di 2
  • Licenziata per colpa del tatuaggio sulla mano: "E' offensivo"

Immagine 1 di 2