Gay Pride: 21 città italiane mobilitate, prima è Napoli

Pubblicato il 27 maggio 2016 10.55 | Ultimo aggiornamento: 27 maggio 2016 10.55

Tags: , ,

 
Gay Pride: 21 città italiane mobilitate, prima è Napoli

R OMA – Sono 21 le città che quest’anno hanno aderito all’Onda Pride, la manifestazione nazionale dell’orgoglio lgbt che da sabato 28 maggio fino al 19 agosto attraverserà il Paese. Lo rende noto Arcigay. Ad aprire il cartellone è Napoli, che già sabato 28 maggio scenderà nelle strade per il suo Mediterranean Pride of Naples. A seguire arriveranno l’11 giugno i gay pride di Roma e di Pavia, poi il 18 giugno Treviso, il Toscana Pride, il Liguria Pride, il Palermo Pride, il Varese Pride; appuntamento il 25 giugno con il Milano Pride, il Caserta Campania Pride, il Bologna Pride, il Perugia Pride Village, il Sardegna Pride e il Lazio Pride; per il 2 luglio sono attesi il Catania Pride e il Puglia Pride mentre il 9 luglio sfilerà il Torino Pride.

Infine, volata finale con il Siracusa Pride il 16 luglio, il Calabria Pride e il Rimini Summer Pride il 30 luglio e il Salento Pride il 19 agosto. Le 21 manifestazioni , sottolinea Arcigay, “raccolgono il lavoro di una galassia ampia di associazioni e testimoniano un Paese attraversato dalla rivendicazione della piena uguaglianza delle persone lgbt”. Per veicolare il calendario dell’Onda Pride è stata realizzata un campagna dal titolo #EverybodyPride, che lancia lo slogan “la diversità ci rende uguali”.

Il Coordinamento Roma Pride 2016 rende noto di aver ricevuto il patrocinio alla manifestazione da parte dell’Ambasciata degli Stati Uniti a Roma. “La nostra comunità – si legge in una nota – ringrazia l’Ambasciata degli Stati Uniti: siamo orgogliose e orgogliosi di questo patrocinio, che rappresenta un ulteriore tassello che aggiunge valore a quella vocazione internazionale del Roma Pride, già da anni riconosciuta alla manifestazione della comunità lgbt più longeva e partecipata. Una delegazione dell’Ambasciata sarà presente alla Parata di sabato 11 Giugno che sfilerà per le vie di Roma”.