Cane chiuso in auto: “Posso rompere il vetro?” Cosa fare per salvarlo

Pubblicato il 30 luglio 2015 13.15 | Ultimo aggiornamento: 30 luglio 2015 13.16

Tags: , ,

di Redazione LadyBlitz
 

R OMA – Cane chiuso in auto: “Posso rompere il vetro?” Cosa fare per salvarlo. In questi giorni di grande caldo, purtroppo, si sentono spesso notizie di cani e animali domestici in generale (e, ancora più sconvolgente, anche di bambini) lasciati chiusi in auto sotto al sole. Nonostante esistano numerose campagne pubblicitarie per promuovere il benessere dei nostri amici a 4 zampe, trovare un cane chiuso in un’auto parcheggiata sotto al sole è uno dei fenomeno più frequenti. Chi lascia il proprio cane dentro l’automobile, purtroppo, non si rende conto che le temperature roventi che vengono raggiunte dentro l’abitacolo possono provocare molti problemi alla salute del cane e, in alcuni casi, portarlo alla morte. Cosa si deve fare dunque quando ci si ritrova di fronte ad un povero cucciolo chiuso dentro una macchina sotto al sole? Ecco i consigli dell’Enpa, l’ente nazionale per la protezione animali:

“Se vedete un cane chiuso in auto sotto il sole o in qualche luogo privo di riparo o, ancora, all’ombra ma in stato di sofferenza, chiedete immediatamente l’intervento della Polizia Locale o dei Carabinieri. Il colpo di calore è molto spesso fatale.”

Tuttavia bisogna controllare bene lo stato della macchina: se infatti l’auto in questione è situata in un luogo riparato dal sole e se i finestrini sono parzialmente aperti, secondo le autorità le condizioni permettono all’animale di respirare, anche perché la temperatura all’interno dell’auto non sarà, con ogni probabilità, troppo elevata o tale da portare il cane a mostrare sofferenza. Per questo motivo, dunque, fare una segnalazione alle autorità competenti non porterebbe ad alcun intervento, perché quelle adottate dal padrone sono misure sufficienti a tutelare la salute dell’animale. Non esiste, infatti, alcuna legge che vieti di lasciare per un periodo di tempo un animale in auto in condizioni di sicurezza. L’unica misura che potrà eventualmente essere adottata da chi assiste alla scena è ripassare in zona, trascorso qualche minuto, per verificare che la macchina sia ancora in una zona d’ombra; se le condizioni sono mutate, cercare di rintracciare il proprietario.

Diverso è il caso in cui l’auto sia pienamente esposta al sole con i finestrini completamente chiusi. Avvisare immediatamente il Comando di Polizia Municipale, che provvederà ad individuare il proprietario e, nel caso quest’ultimo non venga trovato entro pochi minuti, informerà il magistrato di turno e interverrà per aprire l’autovettura; la Polizia potrebbe avvalersi di unveterinario se la situazione descritta apparirà piuttosto grave. Nel frattempo, per alleviare le sofferenze dell’animale, sarà possibile adoperarsi per ridurre la temperatura all’interno della macchina. Un modo molto semplice è quello di appoggiare dei fogli di carta sui finestrini, per impedire al sole di colpire direttamente il cane e per creare una zona d’ombra.

È possibile rompere i vetri nel caso in cui ci accorgiamo che un animale è chiuso in auto sotto al sole? L’Enpa consiglia di essere cauti:

“Ricordate che se rompete il vetro, potrete essere accusati di violazione di domicilio”.