Squat. Glutei in forma: non solo estetica, ma salute della schiena

Pubblicato il 13 febbraio 2014 13.45 | Ultimo aggiornamento: 13 novembre 2015 09.27

Tags: , , ,

 
Squat. Glutei in forma: non solo estetica, ma salute della schiena

Un esercizio di squat

Lo squat è un esercizio preziosissimo per la sua efficacia nel sollevare e tonificare i glutei.

L’argomento è molto interessante: i glutei e non solo dalla parte delle donne. Anche molti uomini ormai vogliono lavorarli per avere più forza e potenza negli allenamenti ed anche per migliorare l’aspetto estetico , perché può cambiare molto la fisionomia di un corpo, ma anche perché è un muscolo importante da avere in allenamento perché si trova in un punto del corpo che gli fa avere la funzione fondamentale cioè la funzione di sopportare a livello di baricentro tutto il peso del nostro corpo.

Infatti le persone che soffrono di mal di schiena non debbono rafforzare solo gli erettori spinali ma il muscoli gluteo che è alla base di tutta la schiena!

Istruzioni per l’uso.

Dopo un iniziale riscaldamento con tapis roulant o con altre macchine cardio è necessario lavorare in maniera mirata la parte del corpo su cui vogliamo ottenere risultati mirati e lo squat è perfetto!

In piedi gambe divaricate piedi all’altezza delle spalle punte leggermente divaricate verso l’esterno, schiena dritta iniziamo a scendere ruotando il bacino indietro come se ci volessimo sedere su una sedia posizionata dietro di noi….piano piano quando sentiamo il muscolo femorale tirare iniziamo a piegare le ginocchia , una cosa importante le ginocchia non devono superare le punte dei piedi e la tibia perpendicolare….. schiena dritta e muscoli lombari ed addominali contratti…..la testa verso l’alto mantiene tesa tutta la muscolatura lombare.

Durante la salita, le ginocchia devono continuare a spingere verso l’esterno, per mantenere stabilità e non sollecitare troppo l’articolazione. Un errore comune è quello di alzare il sedere più velocemente di quanto non consenta la spinta di gambe, ovvero piegando troppo in avanti la schiena. Questo avviene per lo più a causa di muscoli femorali poco allenati o comunque non proporzionati ai quadricipiti. Non cadere assolutamente in questo errore; mantenere la schiena tesa, la concentrazione, e ricordarsi che i muscoli delle gambe sono quelli più forti!