Glutei sodi e tondi, l’allenamento perfetto: VIDEO tutorial

Pubblicato il 1 marzo 2016 12.25 | Ultimo aggiornamento: 1 marzo 2016 12.41

Tags: , ,

 
Glutei sodi e tondi, l'allenamento perfetto: VIDEO tutorial

R OMA – Glutei sodi e tondi, l’allenamento perfetto: VIDEO tutorial. Una delle richieste più frequenti è quella di riuscire ad avere glutei perfetti e tondi. Innanzitutto, c’è da sottolineare che per i glutei più più ancora che tutto il resto del corpo, i segreti sono indubbiamente la costanza ed il sacrificio. Avere glutei perfetti e tondi, però, non è impossibile: segui i miei tutorial e vedrai che in poco tempo riuscirai ad avere un lato b da urlo. Ecco uno dei primi esercizi ideali per ottenere i glutei che vuoi.

Alla macchina il gluteo viene allenato in modo isolato, per questo motivo risulta un metodo molto efficace visto che il gluteo è un muscolo grosso. Fate 3 serie da 15 ripetizioni spingendo il più alto possibile e mantenere una contrazione di 30 secondi all’ultima ripetizione.

Ciao e buon allenamento!

“Ho scoperto la mia passione per lo sport appena adolescente, a 12 anni. Ancora vivevo a Bagheria, in Sicilia, dove sono nata. Partecipavo alle maratone organizzate dalla scuola ed invece di stancarmi mi sentivo meglio.
Visto che in Sicilia è quasi sempre estate ho iniziato a praticare Wind surf. Che emozione il vento sul volto mentre ti sembra di volare sull’acqua.
Il mare mi appassionò, acquisii il brevetto da sub per scendere sempre più giù..sempre  più giù nel mare.. forse  il mio elemento naturale, visto che sono del segno dei Pesci.
A sedicianni andai via da una terra meravigliosa per cercare fortuna, la trovai ed assieme .. trovai anche me stessa.
Con i miei genitori ci trasferimmo a New York. Una volta, venni aggredita da un ragazzo ubriaco che allungava un po’ troppo le mani all’uscita di una discoteca e mi venne spontaneo stenderlo con un pugno anzi un diretto destro. Il colpo parti da solo con naturalezza. C’era lì vicino un ex pugile americano che mi notò e mi disse: “Complimenti, tu questo sport ce l’hai nel Dna”.
Aveva ragione; mi fermai a Philadelphia per due mesi e li imparai. Era strano. Io che sono così schizzinosa, là invece mi trovavo a mio agio anche in certe palestre puzzolenti. La boxe mi avvinceva.
Poi tornai in Italia e feci ancora più sul serio: alimentazione controllata (che sofferenza, quanto amo coccolata e gelati), allenamenti programmati, vita, orari ed atteggiamenti da sportiva. Conseguii al Centro Federale Santa Maria degli Angeli di Perugia il diploma di Tecnico di Pugilato e sono stata una delle prime e rarissime donne ad insegnare questo sport così vero affascinante ed unico.
Non contenta di ciò sentivo esigenza di esplorare e conoscere l’affascinante modo del bodybuilding e fitness dove ho partecipato a diverse competizioni in Italia e all’estero, con un buon risultato nel campionato mondiale Ibff scorso giugno a Koper. Sono anche testimonial dell’azienda italiana di integratori, Ultimate Italia, personsl trainer e ragazza copertina per riviste sportive”.